Polenta

Ingredienti

600 grammi di farina di mais

2,2 litri di acqua

15 grammi di sale

La tradizione vuole un paiolo di rame, persino non stagnato. L’importante per noi, figli della polenta d’oggi, è avere una casseruola antiaderente col fondo spesso. Non male è l’idea di dedicare una pentola alla sola polenta. Versare l’acqua col sale nel paiolo e portarla a bollore. Alcuni preferiscono, invece, salare l’acqua quando bolle. La fiamma deve essere forte tanto da far sbuffare l’acqua. Quando l’acqua bolle, va versata la farina a pioggia. Cominciare a mescolare subito. All’inizio è molto utile una frusta da cucina che aiuta ad eliminare i grumi. Solo dopo alcuni minuti passare al mestolo. Mescolare a mano continuamente o comunque a brevissimi intervalli, sempre con il mescolo e sempre nello stesso verso. Dopo circa 45-60 minuti la polenta sarà pronta.
A seconda della pentola usata, il fatto che la polenta cominci a staccarsi dalla crosticina che si forma sui bordi del paiolo è un indicatore del suo livello di cottura. In Friuli si rovescia la polenta su una tavoletta di legno e dopo alcuni minuti si serve tagliandola col filo a quadrotti.

Condividi